Padri puttanieri di una società incivile

  • PDF

Per anni, anche a sinistra, abbiamo cullato il germe dell'antipolitica illudendoci di poterla cavalcare.

Ci siamo nascosti dietro la foglia di fico della società civile, abbaimo preso qualche magistrato, qualche cantante, qualche giornalista, qualche figlio di e ci siamo illusi che questo ci portasse consenso.

Dicevamo, vedete, noi siamo la società civile, non il palazzo. E abbiamo sempre perso. Elettoralmente.

Anche recentemente, con Ambrosoli in Lombardia, per esempio. Ma ricordo anche Ingroia, ora, o Ferrante, a Milano nel 2006.

Un po' meglio è andata con Pisapia nel 2011. Ma Pisapia ha vinto per merito degli avversari e perché, checché se ne dica, era una scelta POLITICA e non di società civile.

Volevamo la società civile ed ora l'abbiamo. Grillo ha porta in Parlamento, in Regione, nei Consigli Comunali la vera società civile, quella della gente della porta, dell'ufficio, accanto. Quindi, che si vuole?!?

Quando i 5Stelle dicono «noi siamo le parti sociali» dicono qualcosa di, tutto sommato, non lontano dal vero.

Così come è vero quando ricordano che negli utimi vent'anni, anche quando era al governo la sinistra, non si è risolto il problema del conflitto di interessi, non si è affrontato il tema dei tagli alla politica, del riordino e della semplificazione degli enti intermedi (leggi provincie), che non si sono fatte molte, troppe cose.

Il Movimento 5Stelle ha, oggi, una grossa responsabilità, che penso pagherà cara (e, purtroppo, noi con loro), ed è di non aver comunque voluto almeno PROVARE ad essere il cambiamento che loro, ma anche noi, vogliamo. Perché, sia chiaro, se lo vogliono fare, lo devono fare con gli altri. Anche loro, nell'ipotesi di un governo 5Stelle, avrebbero il problema di trovarsi una maggioranza che gli voti la fiducia.

La verità è che non abbiamo MAI saputo dire CON FORZA che la CATTIVA POLITICA si combatte, non con l'antipolitica e il sono tutti uguali, ma con la BUONA POLITICA e il non siamo tutti uguali. Che compito della politica è governare il Paese e compito della società civile è stimolare e pungolare la politica.

Siamo stati padri puttanieri di una società incivile. E ne paghiamo le conseguenze.

Pier