Politifestival

  • PDF

Non ho visto la prima serata del Festival di Sanremo.

Dai telegiornali della mattina ho capito che:

  • Fazio ha rifatto la scenetta di Baudo con il disperato che si vuole buttare;
  • la Carrà, notoriamente più ascoltata del ministro degli esteri, si è rivolta direttamente al governo indiano;
  • Cat Stevens ha cantato la sua bella, ma sempre quella da trent'anni, canzone.

Tutto qui? O c'è qualcosa che i giornalisti, sempre attenti alle notizie importanti come il festival di Sanremo, hanno complottisticamente tenuto celato?

Poi, però, leggo i quotidiani e scopro che c'è stato anche, oltre ai disperati (attori disoccupati?) e alla Carrà:

  • l'appello delle mogli dei marò;
  • il comizio di Beppe Grillo.

Come dice, giustamente, Curzio Maltese su la Repubblica, la politica si fa a Sanremo.

Pier