Per una proposta di rapido impatto sulla domanda e la crescita

  • PDF

E' noto, e purtroppo sin troppo abusato dai keynesiani de'noantri, quelli che un vero keynesiano come Marcello De Cecco critica come fautori dello spreco del denaro pubblico, il detto di Keynes secondo cui "se l'autorità pubblica seppellisse bottiglie e lasciasse ai privati il compito di disseppellirle, per il principio del moltiplicatore, aumenterebbero il reddito reale e l'occupazione". Va ricordato che, subito dopo questa famigerata frase, Keynes scrisse che "Effettivamente sarebbe più sensato costruire case e simili; ma se per questo si incontrano difficoltà politiche e pratiche, quanto sopra sarebbe meglio di niente". Di fatto anche un terremoto o una frana sono opportunità per generare investimenti, occupazione e quindi consumi , e quindi crescita.

Leggi tutto...

L'acciaio non vale la vita. Salviamo Taranto dall'ILVA!

  • PDF

L'Ilva di Taranto è una delle maggiori fonti di diossina del continente. Il 92% delle emissioni di diossina italiane vengono respirate dai tarantini. Inoltre, Taranto è tra le zone con la maggior incidenza di tumori del Sud Italia e la percentuale di tumori ai polmoni supera di molto la media nazionale. I dati dell'Ines (Inventario nazionale emissioni e sorgenti), infatti, testimoniano come la città pugliese sia la più inquinata d'Italia e una delle peggiori a livello europeo.

Leggi tutto...

La mercificazione della morale

  • PDF

Il sociologo Bauman si è detto preoccupato della nuova tendenza che vede il mercato come canale sostitutivo per il soddisfacimento delle esigenze morali. “Bisogna uscire dal vicolo cieco della crescita senza fine”.

Far leva sulla mercificazione e la commercializzazione dei bisogni morali degli individui per mantenere a galla l'idea di una crescita illimitata dell'economia è una mistificazione della realtà, rischiosa per la sopravvivenza dell'umanità.

È questo, in sintesi, il messaggio lanciato domenica 5 giugno, in chiusura del Festival di economia di Trento, dal pensatore e sociologo polacco Zygmunt Bauman. Durante la sua lectio magistralis all'auditorium S. Chiara, dell'Università di Trento, Bauman ha espresso grandi preoccupazioni sull'attuale tendenza che vede il mercato proporsi quale canale sostitutivo per il soddisfacimento delle esigenze morali.

Leggi tutto...